Come distinguere i preventivi sul servizio di consulenza di un wedding planner

Ricevere preventivi oggi, è molto semplice, ma come facciamo a distinguere i preventivi sul servizio di consulenza di un wedding planner?

E come mai posso avere a disposizione dei preventivi a costo differente per un servizio “apparentemente” uguale?

Il wedding planner vende una consulenza che bisogna imparare a comprendere per scegliere il professionista idoneo senza perdersi in una lista interminabile di proposte ed opzioni, perchè, in effetti, è difficile quantificare qualcosa che non corrisponde ad un prodotto preciso, standardizzato e visibile.

Perchè allora il preventivo sul servizio di consulenza di un wedding planner può oscillare dai 0 ai 5000 euro?

(il parametro prezzo è indicativo; ed ironico per lo 0 di chi svende una professione “campando” sulle percentuali dei fornitori o spacciando la parola magica “gratis” in un tutto incluso fittizio)

– Se vuoi approfondire la lettura, ti lascio il link di un mio precedente articolo:

Le esigenze degli sposi sono cambiate, ma a cosa mi serve il wedding planner?

La domanda immediata che spesso confonde i futuri sposi risiede proprio nell’incertezza di capire le motivazioni per cui quello che ritengono un identico lavoro possa avere dei parametri di prezzo totalmente differenti e spesso la richiesta di ulteriori preventivi, viene fatta per cercare di capirne le potenzialità.

Lo strumento di paragone utilizzato non sempre porta a buon fine, ma scatena ulteriori insicurezze.

Se l’effetto prezzo 0, può essere potente, nel caso venga riconosciuto come l’occasione imperdibile, la possibile scelta basata sulla fortuna,spesso rivela lati nascosti irreparabili perchè nessuno lavora gratis e dovete sentirvi autorizzate a capirne i danni che si ripercuoteranno sul vostro matrimonio.

Analogamente il costa poco, il così detto prezzo da discount, ci illude un’altra volta sull’offerta imperdibile ma spesso ci lascia prive di certezze qualitative, un pò come quella sensazione di doversi accontentare.

Al contrario quando percepiamo la qualità e il prestigio, riusciamo facilmente ad associarlo ad un costo più alto.

Possiamo pensare che sia esagerato, non in linea con le nostre possibilità o le nostre preferenze, ma sicuramente non lo riteniamo scadente o di poca qualità. Una bassa risoluzione spesso collassa la sua funzione e nell’era digitale tutto ci appare estremamente accessibile, ma il vero problema  sta nel processo che ci siamo costruiti abbassando le nostre aspettative e cercando di omologarci alle offerte a buon mercato che i cinesi ci hanno inculcato.

Allora un prezzo alto è sinonimo di alta qualità?

Dimentichiamoci per un momento il costo e valutiamo effettivamente il valore della consulenza proposta dal wedding planner perchè è necessario capire prima di acquistare.

Qualsiasi tipo di acquisto scaturisce da una motivazione ed ogni decisione viene presa in assenza di razionalità, ma mi piace pensare che il processo emozionale che ci spinge all’acquisto sia fondamentalmente molto serio.

L’istinto è tutt’altro che superficiale, spesso ci consiglia a non commettere gli errori che la ragione implica.

Ciascuno di noi assegna un valore differente a cose diverse e si comporta di conseguenza. Per questo motivo è quasi impossibile convincere qualcuno sull’utilità e il valore del nostro servizio in base ad argomenti razionali e tecnicamente specifici, ma è altresì vero che vogliamo condividere le nostre convinzioni con chi riconosce ed esprime quello che sentiamo e vogliamo rappresentare.

Ho per questo creato un book da regalare ai miei sposi, nel quale dare libero sfogo alle idee, alle necessità, ai voglio e non voglio,ai cosa mi piacerebbe, con che cosa vorrei stupire e cosa non so ancora che, forse scrivendo, lo saprò. Inoltre, un ulteriore raccolta di informazioni in formato cartaceo da leggere e far leggere ai genitori, agli amici e a se stessi per avere chiara la vision e la mission di Eri solo da incontrare wedding planner perchè le opinioni degli altri contano e ancor più di chi ci fidiamo.

 

Il mio consiglio è sempre quello di incominciare informandosi sull’esperienza lavorativa del wedding planner ,sulla sua continua formazione e valutare la persona riconoscibile nella rappresentazione del suo lavoro.

Non vi soffermate sul numero dei matrimoni svolti, il web è pieno di specchietti per le allodole.

Un wedding planner che pubblica foto di bomboniere, confettate, tableau de mariage, non è detto che abbia curato la preparazione, l’organizzazione e l’intera regia del matrimonio. Lo stesso concetto vale per le “foto rubate” che popolano i social, ed è inoltre da rimarcare che un wedding planner professionista non si riconosce dall’immagine ma dal lavoro che svolge in altre modalità: organizzativa, logistica, ricerca, mediazione, comunicazione e conoscenza imprenditoriale.

A questo punto, tutte le volte che vi chiedete perchè un wedding planner costa di più o di meno, chiedetevi prima di “cosa” avete bisogno, “come” potete ottenerlo e di “chi” avete bisogno.

Il wedding planner sarà il mezzo responsabile chiaro ed esplicito per realizzare le vostre necessità e prevenire comportamenti ed azioni irresponsabili che pregiudicherebbero il vostro matrimonio.

Il servizio di consulenza del wedding planner dovrà sempre essere riferito al miglior servizio richiesto dalla coppia di sposi

Mi allontano dal standardizzare e massificare un servizio di consulenza, cercando sempre di costruire una proposta su misura per ogni coppia di sposi, tenendo conto dei loro bisogni, delle loro paure e delle loro aspettative.

Il mio dovere, nella proposta di consulenza alle coppie di sposi:

  • dare quel supporto necessario nella scelta delle loro priorità.
  • focalizzare il progetto del matrimonio, aiutandoli a descrivere ciò che sognano in modo che riescano a visualizzarlo emozionalmente, per poi realizzarlo concretamente
  • annullare le insicurezze
  • trasmettere la serietà, in cui credo, in riferimento all’utilità di questo lavoro
  • comunicare la fiducia e la disponibilità nel prospettargli soluzioni che gli semplifichino la vita
  • percepire una comunicazione ottimistica ed energica che stimoli e renda vere le relazioni
  • offrire benefici dimostrabili

Start the conversation