Wedding planner o wedding coordinator?

Wedding planner o wedding coordinator?

Innanzitutto chiariamo il ruolo del wedding planner e quello del wedding coordinator.

Il wedding planner si occupa degli sposi interpreta le loro esigenze, risolve i dubbi, li accompagna in un percorso sereno e garantito fino al giorno del matrimonio.

L’individuazione di fornitori idonei gli permette di gestire il planning dell’evento rispondendo alle domande degli sposi, trovando nuove opportunità di scelta, in modo da creare un team di collaboratori che lavorino in sinergia per un unico obiettivo.

Dico spesso che il mio ruolo principale è quello di

” Aiutare gli sposi a prendere delle decisioni importanti”.

Ciò vuol dire che le scelte sono sempre degli sposi, ma le possibilità tecniche e creative sono il fulcro del mio lavoro.

Il wedding coordinator si occupa invece di gestire esclusivamente il giorno del matrimonio.

Conosce i fornitori scelti dagli sposi un mese o una settimana prima del matrimonio. Non ha dunque alcuna possibilità di mediazione con loro (ottimizzazione dei costi e soluzioni migliori) L’affidabilità riguardo ai tempi e alle tecniche del loro lavoro, non costituiscono una garanzia perchè non sono stati verificati dal wedding planner in prima persona.

Come nella vita, possiamo essere fortunati o sfortunati ma non conoscendolo, non possiamo garantire per quel fornitore; e nel giorno del matrimonio vale la pena correre il rischio di affidarci al caso sperando che tutto vada bene?

Gli sposi scelgono un wedding coordinator

Spesso gli sposi pensano di gestire in modo autonomo l’organizzazione del  matrimonio e affidarsi ad un wedding coordinator per avere una figura di riferimento che gestisca il loro big day.

Le motivazioni sono principalmente due:

  • Non privarsi della gioia di un matrimonio organizzato da soli
  • Pensano di risparmiare

Gli sposi scelgono un wedding planner

La  verità è tutta un’altra cosa!

Il wedding Planner è anche Wedding coordinator

  • Il wedding planner organizza lasciandovi tutta la gioia di scegliere e prendere le decisioni che supereranno le vostre aspettative.
  • Chi si assume la responsabilità di gestire fornitori e sposi che conosce pochissimo, non può costare poco e anche quel poco diventa, a mio parere, irrilevante perchè la fiducia e la collaborazione hanno radici profonde, non si costruiscono in una settimana.
  • I soldi del coordinator quindi li potete risparmiare, continuando a fare da soli o cercando in location qualcuno che funzioni da controllore, vi posizioni il tableau de mariage e vi rovesci i confetti nei contenitori.
  • Sarebbe insensato non usufruire del lavoro iniziale e continuativo del wedding planner per poter ottenere di più e meglio.
  • Conoscendo il fornitore e lavorando in collaborazione, il wedding planner ripone totale fiducia nel fornitore. All’occorrenza sa che il fiore leggermente appassito va sostituito, gli spazi relativi agli allestimenti possono cambiare anche all’ultimo minuto in caso di mal tempo, interpreta le dinamiche della giornata stabilendone i tempi con rigore ed eventuale flessibilità.
  • Manca qualcosa….? Il fornitore di fiducia si occuperà di provvedere anche tornando in showroom e ritornando in location. E sono solo dei piccoli esempi. Nulla di tutto ciò succede con fornitori che consegnano il loro lavoro e poi “levano le tende”
  •  Il wedding planner si relaziona in modo continuativo con lo staff,conoscendo gli sposi e sapendo esattamente come e cosa vogliono per il loro matrimonio.
  • Il wedding planner non è solo il professionista,è soprattutto la persona alla quale avete affidato le vostre emozioni.
  • Ragiona come voi…..con il cuore.

Eri solo da incontrare il mio lavoro, i miei punti di forza, me stessa, i miei valori

Start the conversation